Iscriviti alla newsletter




Joomla Extensions powered by Joobi

volontario msgsv

ImageIn occasione del voto sul rifinanziamento delle missioni all'estero al Senato.Siamo qui. Mentre al Senato si sta consumando un’altra farsa della democrazia formale, noi siamo qui a ribadire che il percorso che porta alla pace non può contemplare la menzogna. Siamo qui. Mentre chi siede al Parlamento perde ogni giorno pezzi di memoria, noi siamo qui perché ancora ricordiamo che i costruttori della libertà dal fascismo hanno scritto che "L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali"..

Siamo qui. Mentre nei palazzi della politica si sta operando per dividere sempre più il mondo in stati in conflitto tra loro, noi siamo qui per sostenere con forza che il futuro passa per la costruzione di un’unica nazione universale.

Siamo qui. Mentre sembra che l’unica preoccupazione sia quella di trovare, tramite la menzogna, una via di mezzo che accontenti tutti, noi siamo qui per ribadire che non esiste una via di mezzo. Non esiste una via di mezzo tra la pace e la guerra, tra la non-violenza e la violenza, tra l’operare a favore della vita e lo spingere il mondo verso l’abisso.

Siamo qui. Mentre si cerca di giustificare la costruzione e l’uso delle armi in nome della pace e la democrazia, noi siamo qui a gridare che siete dei bugiardi! Siamo qui per affermare, invece, che solo lo sfruttamento di miliardi di esseri umani da parte di un piccolo manipolo di criminali può essere l’unico motivo per continuare ad armarsi.

Siamo qui. Mentre i politici italiani continuano a genuflettersi di fronte all’arroganza e alla violenza della peggiore amministrazione che gli Stati Uniti abbiano mai avuto, noi siamo qui a gridare che siete dei vigliacchi! Siamo qui per ribadire che l’unico segno chiaro di dissenso rispetto alle intenzioni bellicose è una chiara e inequivocabile non-collaborazione con la violenza.

Siamo qui. Mentre si vota per la guerra in nome di una presunta forza data da una maggioranza illusoria, siamo qui a gridare che state rappresentando soltanto voi stessi. Siamo qui a affermare che la maggioranza degli italiani ripudia tutte le guerre e tutte le menzogne.

Siamo qui. Fino a quando si userà il Parlamento per votare a favore della guerra, noi saremo sempre qui, anche quando ce ne saremo andati.


Roma, 26 marzo 2007


Carlo Olivieri