L’associazione Mondo Senza Guerre dedica la serata di giovedì 8 luglio allo scrittore siciliano

 

Mondo Senza Guerre, associazione il cui obiettivo è la creazione di una coscienza nonviolenta, presente oggi in 30 paesi nel mondo, prende spunto dall’ultima pubblicazione dello scrittore Roberto Saviano “La parola contro la camorra” per organizzare giovedì 8 luglio una serata dal tema “PAROLE CONTRO LA CAMORRA”, un momento per sensibilizzare e coinvolgere la società civile nella lotta alle mafie e nell’attuazione dei principi della nonviolenza attiva.

Mondo Senza Guerre crede nella costruzione di un mondo libero dalle guerre e dalla violenza fisica, ma anche libero dalla violenza economica, razziale, religiosa, sessuale, psicologica e morale. Per ottenere tutto questo Mondo Senza Guerre collabora attivamente con molteplici associazioni, nazionali e internazionali, al fine di promuovere i valori della nonviolenza attiva. Nel 2009 Mondo Senza Guerre è stato promotore della Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza, la più grande manifestazione sulla Pace e la Nonviolenza della storia, la prima su scala planetaria.

Roberto Saviano, 30 anni, scrittore, diventa un’icona nella lotta contro la camorra con la pubblicazione del libro Gomorra, 4.000.000 di copie vendute, tradotto in 53 paesi e dal quale è tratto l’omonimo film. Minac­ciato, dall’ottobre del 2006 Roberto Saviano vive sotto scorta. Gli sono state ded­i­cate pun­tate spe­ciali a “Matrix”, “Anno zero”, “L’era Glaciale” e “Che tempo che fa”. Nel 2009 pub­blica il suo sec­ondo romanzo “La bellezza e l’inferno”, una rac­colta di arti­coli scritti soprat­tutto sotto regime di protezione.

slibro-saviano

“Spesso – dice Roberto Saviano - mi si chiede come sia pos­si­bile che delle parole pos­sano met­tere in crisi orga­niz­zazioni crim­i­nali potenti. In ver­ità ciò che spaventa è che tutti pos­sano d’improvviso avere la pos­si­bil­ità di capire come vanno le cose. Avere gli stru­menti che svelino quel che sta dietro”

Nel marzo 2010 esce un cofanetto con DVD dal titolo “La parola con­tro la camorra”, video che si apre con un’orazione civile, un ined­ito asso­luto di quasi un’ora reg­is­trato nell’otto­bre 2009.

E proprio da quest’ultima pubblicazione che Mondo Senza Guerre ha deciso di dedicare la serata di giovedì 8 luglio, a partire dalle ore 19.30 presso la sede di via Mazzali 5 – MM2 Udine - Milano. S’inizierà con un aperitivo, seguito dalla proiezione del video “La parola contro la camorra” e concludendo con testimonianze e confronti sul tema della lotta alla mafia e sui principi e le azioni della Nonviolenza attiva.

Parteciperà all’incontro anche “Libera”, un’associazione di promozione sociale, impegnata nella lotta alle mafie e nella costruzione di sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalità.